Il saluto al P-166 DL3
Il velivolo Piaggio P-166 DL3 durante il sorvolo sul luogo della cerimonia


16/09/2010 - Venerdì 10 Settembre, alla presenza del Generale di Brigata Aerea Vincenzo Parma, Comandante delle Forze per la Mobilità ed il Supporto, ha avuto luogo, presso il 71° Gruppo Volo del 14° Stormo di Pratica di Mare (Roma), la cerimonia di radiazione del velivolo Piaggio P-166 DL3. La cerimonia organizzata sotto forma di raduno di tutto il personale, specialista e pilota che ha operato con questo velivolo, è stata caratterizzata dal sorvolo dei velivoli P-180 Avanti e P-166 DL3.

 

Tra il 1999 ed il 2000 il 71° Gruppo Volo assorbì nel suo organico l’ormai disciolto 303° Gruppo Volo Autonomo di Guidonia, ereditandone i sei velivoli nella versione DL3 APH con motori potenziati ed equipaggiati con fotocamere verticali e prospettiche che vennero impiegati soprattutto per compiti di aerofotogrammetria.

 

In questi anni il 71° Gruppo ha operato con il DL3 in missioni nazionali ed internazionali per compiti di Forza Armata, sotto l’egida dell’ONU nella missione di pace in Etiopia ed Eritrea, tra il 2000 ed il 2002, e per conto della Protezione Civile, anche per sisma che ha colpito L’Aquila nel 2009.

Dal 1984, data dell’entrata in linea della versione DL3, ad’oggi i sei velivoli hanno cumulato un totale di 25.640 ore di volo, attualmente è rimasto un solo velivolo P-166 DL3 in servizio che, secondo quando disposto dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica,  continuerà a volare fino al 31 dicembre 2010 quando seguirà la sorte dell’unico altro velivolo rimasto che ha esaurito la sua vita operativa con il sorvolo effettuato durante la cerimonia.

 

 

Il Gen. Parma durante il discorso in occasione della radiazione del velivolo P-166 DL3

 

Gli ultimi due DL3 in formazione con le caratteristiche 'ali a gabbiano'



Autore : 14° Stormo - Pratica di Mare (Roma) - Ten. Marco Tanaquilli