HH-3F Pelican
 
 
Nell'attività operativa dell'Aeronautica Militare grande risalto hanno gli interventi a favore della collettività che vanno dal concorso in occasione di pubbliche calamità (in coordinamento con la Protezione Civile) all'intera tipologia delle missioni SAR (Search And Rescue, Ricerca e Soccorso). Lo schieramento e le caratteristiche ognitempo degli elicotteri bi-turbina HH-3F e AB.212 permettono di raggiungere qualsiasi parte del territorio nazionale o delle acque territoriali in un massimo di un'ora e mezza di volo. Insieme ai velivoli da trasporto, gli HH-3F del 15° Stormo di Cervia (Ravenna) sono anche tra le risorse più versatili a disposizione dell'Aeronautica Militare per l'impiego in missioni "fuori area". I reparti HH-3F del 15° Stormo, hanno anche sviluppato una capacità Combat SAR, molto apprezzata in campo internazionale e alleato, che rende possibile condurre, anche in ambiente ostile, operazioni di soccorso e di evacuazione sanitaria, così come missioni di trasporto o di supporto alle forze speciali, a cominciare dagli incursori del 17° Stormo di Furbara (Roma) e dei Fucilieri dell'Aria del 16° Stormo di Martina Franca (Taranto). Gli HH-3F possono essere impiegati anche nel ruolo SMI (Slow Mover Interceptor) nell'inconsueto ruolo di difesa aerea, di contrasto cioè ad eventuali attacchi terroristici condotti con aeromobili lenti e non convenzionali.
 

Caratteristiche tecniche:

 

Diametro rotore 18,90 m - lunghezza 22,25 m (con rotore in moto) - altezza 5,52 m - peso massimo al decollo 10.000 kg - due turbine General Electric T58-GE-5 da 1521 sHP - velocità massima 260 km/h - tangenza 3.500 m - autonomia 750 km - equipaggio 2 piloti, 2 specialisti polivalenti, 1 aerosoccorritori 1 assistente di sanità armamento: 2-3 mitragliatrici brandeggiabili cal. 5,56 mm.

 

ENGLISH VERSION

 

In the operational activity of the Italian Air Force, the interventions on behalf of the community have great emphasis. These interventions range from the cooperation during public disasters (in coordination with the Civil Protection Department) to the whole kind of Search and Rescue (SAR) missions. The employment and the all-weather characteristic of the two-engine helicopters HH-3F and AB.212 allow to reach any part of the national territory or coastal waters within an hour and a half of flight. Together with the transport aircraft, the HH-3F of the 15th Wing in Cervia (Ravenna) are also one of the most versatile resources of the Italian AirForce for the employment in the ‘out of area’ missions. The HH-3F Squadrons of the 15th Wing has also developed a Combat SAR capability, internationally appreciated by the allies too, which allow to conduct, also in an hostile environment, rescue and medical evacuation missions, as well as transport or support to special forces which are the ‘Raiders’ of the 17th Wing in Furbara (Rome) and the ‘Air Riflemen’ of the 16th Wing in Martina Franca (Taranto). The HH-3F can be employed also in the role of Slow Mover Interceptor (SMI) in an unusual role of air defense, that is a contrast to further terroristic attacks conducted by slow movers and non-conventional aircraft.  

 

Technical data :  

 

Rotor diameter 19,90 m (62ft 1in) – length 22,25 m (73ft) (with rotor in motion) – height 5,52 m  (18ft 11in) - maximum mass (take-off) 10.000 kg (22,046 lb) - powerplants: 2 General Electric T58-GE-5 turbofans of 1521 sHP - maximum speed 260 km (161 miles)/h - service ceiling 3.500 m (11,482ft) - operational range 750 km (2,174 miles) – crew: 2 pilots, 2 polyvalent specialists, 1 Air Force rescuer, 1 nurse – armament: 2÷3 hand held machine guns cal. 5,56 mm.